Pesca Calanda

Pesche di Bajo Aragón con la propria Denominazione di Origine Protetta. Coltivato nella zona di Calanda (Teruel), con un modo di maturazione unico.

Acquista pesche calanda

Le pesche di Bajo Aragón con la propria Denominazione di Origine Protetta. Coltivati ​​nella zona di Calanda (Teruel) , con una forma di maturazione unica in cui non ricevono praticamente alcun trattamento. Un prodotto che si distingue per sapore, consistenza, aspetto e aroma . Scopriremo che la specie Prunus persica dalla varietà autoctona "Late Yellow" ed i suoi cloni selezionati sono riconosciuti come pesche Calanda: Jesca, Evaisa e Calante.

Calanda

Comune di Teruel la cui popolazione non raggiunge i 4.000 abitanti, città natale del regista Luis Buñuel. Situato in un punto strategico per la coltivazione, la sua area è bagnata dai fiumi Guadalope e Gadalopillo . Non a caso è proprio in questa regione dell'Aragona che si produce una delle varietà di pesche più conosciute della penisola. La fama della pesca Calanda non è limitata al territorio spagnolo, ed è che con una produzione media certificata dal Calanda Peach Regulatory Council di 3 milioni e mezzo di chili, si è già trascinata per più di 5 anni in cui viene esportato il 20%.

Nel 1992 il sigillo delle "pesche intascate di Calanda" è stato registrato come proprio marchio presso il Comune di Calanda, quindi il Concistoro presentato all ' Ufficio spagnolo brevetti e marchi.

Tra Teruel e Saragozza si estendono circa 2.500 ettari di coltivazione e le pesche rappresentano un contributo significativo all'economia del Bajo Aragon. La Denominazione di Origine comprende 45 comuni a sud-est della depressione dell'Ebro, dire che una buona parte delle aziende corrisponde a aziende agricole familiari .

Caratteristiche

È un frutto dal colore giallo , tra il paglierino e il panna. Questo cromatismo applica l'integrità del frutto, dalla buccia all'osso, poiché raccolto quasi maturo.

Di consistenza soda e dall'aspetto levigato, senza morsi o segni generati da insetti o dalla tempesta. Ciò è spiegato dal loro modo peculiare di isolarli e proteggerli.

Lo standard di sapore per il contenuto di zucchero stabilito per queste pesche è di 12 gradi Brix . Una volta raccolti, non a lungo nella camera come gli altri frutti. È a questo punto che il suo aroma è apprezzabile. Il PH al momento della raccolta è compreso tra 3.5 e 4.5.

Il prodotto finale ha una pezzatura notevole, ed è attraverso il diradamento un carnoso il frutto si ottiene con un minimo di 73 mm di diametro .

plato con jamón junto a lazo de regalo con cuadros.
Coltivazione di pesche

Ma senza dubbio la tecnica di frutta più unica e caratteristica è l ' insacco . È a questo processo che si devono molte delle qualità che si distinguono dalla pesca Calanda. Ed è che gli ultimi 2 mesi di maturazione prima di essere raccolti, i frutti sono protetti da un sacco traslucido , in modo che siano protetti da fattori climatici, agenti esterni e fitosanitari prodotti. L'insaccamento inizia a metà giugno e viene effettuato manualmente, in modo che ogni pesca venga accuratamente ricoperta una ad una. È così che ottengono il loro colore e aspetti notevoli.

Sebbene esistano registrazioni dell'esistenza di colture di pesco già nel Medioevo, l'insaccamento non sarebbe apparso fino a 50 anni fa . È indiscutibilmente il fattore più distintivo nella produzione di Calanda.

Coltivazione di pesche

La coltivazione della pesca Calanda richiede cure speciali. Dal momento che utilizza una serie di tecniche che lo rendono così speciale e ambito. La dimensione che abbiamo accennato è spiegata nel processo di diradamento, già accennato. Ciò significa che un ' eliminazione selettiva viene eseguita manualmente, lasciando ognuna una distanza di almeno 20 centimetri l'una dall'altra. Questo scarto coinvolge il 70% dei frutti, in modo che quelli che raggiungono la maturità, lo facciano con una dimensione e una succosità uniche.

Alcune aziende agricole utilizzano tappeti naturali composti da erbacee e legumi specie, per proteggere il suolo dalle lavorazioni, proteggendo così l'albero da altre possibili minacce che possono influire sulla produzione. Un'ulteriore aggiunta al valore ecologico di questa pesca.

Coltivazione di pesche

Denominazione di Origine Protetta

La pesca Calanda ha ottenuto la DOP nel 1999. In questa sono stati stabiliti e raccolti standard di qualità, produzione e commercializzazione, oltre alla zona di produzione dell'ambita frutta. Tecniche come il diradamento e l'insacco si riflettono in questi. L'ultimo aggiornamento del certificato è stato riportato nello Statuto della denominazione di origine protetta "Pesca di Calanda" nella Gazzetta Ufficiale di Aragona numero 120 del 26 giugno 2017

Quelle pesche che rispettano questo regolamento sono contraddistinte da un'etichetta nera numerata, che certifica e consente il monitoraggio del prodotto nella commercializzazione. Che, sempre a seconda delle condizioni meteorologiche, si verifica da metà settembre a fine ottobre. Al di fuori di questo termine probabilmente non è una vera pesca Calanda.

Denominazione di Origine Protetta pesca

Categorie più visitate